Morale o sociale?

La moralità moderna consiste nell’accettare il metro della propria epoca. Ritengo che, per un qualsiasi uomo colto, accettare il metro della propria epoca sia una forma di immoralità delle più volgari.”

Oggi ho letto questa frase di Oscar Wilde e ne sono rimasto particolarmente colpito. Credo che dipenda dal fatto che spesso, in maniera ciclica ma piuttosto costante, mi trovo a riflettere su come in determinate occasioni sociali ci si senta irrimediabilmente a disagio, fuori posto. Oggi più di prima, contrariamente a quanto si è portati a pensare, la moralità influisce in maniera determinante sulla nostra vita sociale. Mi spiego meglio.

Continua a leggere

AlbaCeleste

E’ il giorno dell’Argentina. Dopo 24 anni da Italia ’90, la squadra sudamericana torna ad affrontare la finale di un Mondiale. Successo meritato in semifinale per gli uomini di Sabella, che hanno avuto il merito di aver almeno provato (senza troppa convinzione in realtà) a vincere la partita contro l’Olanda. Gli orange sono stati deludenti: molta, troppa attenzione dietro, con Robben e sopratutto Van Persie abbandonati in avanti a cercare un’invenzione, una giocata che non è mai arrivata. Non era impossibile indovinare che Van Gaal si sarebbe affidato a difesa e contropiede (lo scrivevo qui); quello che non ha convinto è stato l’atteggiamento dell’Olanda, che ha giocato per pareggiare e non per vincere. E stavolta i rigori hanno premiato gli avversari. Continua a leggere