Peperoni Gratinati

Buonasera,

sono Andrea e mi presento con una precisazione: questo non è un blog di cucina. In tal senso il titolo di questo primo post potrebbe risultare un po’ ingannevole, me ne rendo conto, ma ho letto da qualche parte che “nel primo post tutto è concesso”. Quindi, dato che sto prendendo confidenza con WordPress e con il blogging in generale, non mi è venuta un’idea migliore che porre come titolo la mia cena di stasera, attualmente in fase avanzata di cottura. Che estro letterario, direte.

Questo blog non è un blog di cucina e come i più sagaci di voi avranno capito, io non sono un cuoco. Anche se mi piacerebbe. No, professionalmente parlando sono un disoccupato. O un blogger, se troverò da qualche parte la passione e la costanza per curare questo pezzetto di web in maniera decorosa. Comunque, ora come ora resto un disoccupato, anzi più precisamente inoccupato da tre mesi, ovvero da quando ho preso la mia seconda laurea, quella che in teoria dovrebbe contare un po’ di più.

Da allora sto cercando un animo nobile che permetta anche a me di entrare nel misterioso e imperscrutabile mondo del lavoro; vorrei che questo avvenisse non dico dalla porta principale, ci mancherebbe, ma almeno da una porta abbastanza grande da permettermi di passarci camminando, e non inginocchiandomi a 90°.

Un’altra precisazione: non è mia intenzione fare del vittimismo qui. Di vittime e martiri ce ne sono in abbondanza, però quando mi lamento lo faccio sempre con una certa cognizione di causa perché non sono proprio un fighino. Tanto per intenderci, fino ad ora l’offerta più interessante che ho ricevuto è stato un tirocinio presso un’agenzia di comunicazione full time, per i 4 mesi estivi (giugno-settembre) alla bellezza di 150 euro al mese, senza buoni pasto o rimborso spese per raggiungere la sede. Interessante no? Mi mangio ancora le mani se ci penso.

Tra l’altro questa agenzia di comunicazione sembrava più che altro un centro di reclutamento per le escort, con tutto il rispetto per queste ultime.

Ma andiamo avanti. Non mi sono perso d’animo e continuo a cercare lavoro. Intanto, ho deciso di incrementare la mia presenza sul web allo scopo di darmi visibilità. Ve lo dico così, nudo e crudo: spero in una botta di culo. Visto il successo di una pagina come questa (https://www.facebook.com/leperledipinna?fref=ts), sperare è più che lecito.

Con tutto il rispetto per il sig. Pinna, che evidentemente con il marketing ci sa fare eccome.

Per oggi è tutto.

Se la cosa non ingrana, proverò a trasformare questo blog in un blog di cucina. I peperoni in effetti sembrano essere usciti bene.

 Peperoni Gratinati

Annunci

Che ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...